SHARE

La propoli è un composto resinoso prodotto dalle api nel periodo in cui sono “impegnate” a fronteggiare l’inverno in arrivo. Nei mesi tra agosto e ottobre, alla fine della stagione di raccolta dei pollini, ad alcune api, viene affidato il compito di raccogliere la resina dai germogli di foglie e dalle cortecce di alcune specie di alberi e trasformala in propoli impiegata, successivamente, come materiale da costruzione e da difesa, per sigillare, proteggere e rinforzare gli alveari, in particolare la camera della regina, che viene così ben disinfettata prima che inizi la deposizione delle uova. Le resine raccolte vengono trasformate in propoli grazie alle secrezioni digestive delle api, che contengono enzimi in grado di estrarre dalla resina sostanze da numerose proprietà medicinali. E’ definita “l’antibatterico naturale” con attività sia batteriostatica sia battericida, impedisce infatti la moltiplicazione dei germi uccidendoli, stimola i processi immunitari grazie alla presenza di flavonoidi , pigmenti vegetali che si trovano in grande quantità sulle gemme e sulla resina delle piante, e che svolgono una attività protettiva. Tra questi composti, la galangina e la pinocembrina sono responsabili delle proprietà antimicrobiche e antivirali della Propoli , agiscono su virus influenzali e parainfluenzali, alcuni rhinovirus e il virus responsabile dell’herpes simplex in particolare ne inibisce la crescita e ne rallenta la moltiplicazione. Il suo utilizzo principale è contro il mal di gola, le affezioni delle vie respiratorie, faringiti, tracheiti e tonsilliti, il rimedio d’urgenza in questi casi è propoli spray per raggiungere facilmente il luogo in cui si è creata irritazione, appunto la gola o la trachea. In alternativa si possono sciogliere 20 gocce di propoli in un bicchiere d’acqua e utilizzare il composto per fare sciacqui o gargarismi un paio di volte al giorno.

A livello del cavo orale affezioni quali gengiviti, infiammazioni della lingua e del palato o afte si possono debellare utilizzando delle gocce di propoli puro, direttamente sulle zone delle labbra colpite dal problema e ripetere l’applicazione più volte al giorno.

La propoli è un efficace rimedio per prevenire le malattie da raffreddamento delle prime vie aeree, può essere associata alla Rosa Canina fonte naturale di vitamina C, al Ribes Nero con proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e antiallergiche e all’Eucalipto con un’azione balsamica ed espettorante. Ai primi sintomi di raffreddore ed influenza, per evitare che questi si scatenino in tutta la loro potenza, si può agire utilizzando della propoli in tintura madre, si consigliano dalle 20 alle 30 gocce a seconda dei casi per 2 o 3 volte al giorno.

Ha anche un’azione antimicotica attiva su molti funghi che interessano lo strato superficiale della pelle, in particolare sulla Candida. Tra i più importanti benefici della propoli, ritroviamo la capacità di rigenerare la pelle favorendo la guarigione delle ferite disinfettando e cicatrizzando l’epidermide.

Grazie all’azione dei flavonoidi che rinforzano le pareti capillari, la propoli svolge un’azione di prevenzione sulla fragilità capillare.

Ultimi studi evidenziano come la propoli può essere utile in caso di riniti allergiche. A questo scopo si utilizza come una sorta di vaccino naturale, infatti data anche la presenza di polline, la propoli risulta potenzialmente allergizzante, ma abituando il corpo a piccole dosi e per il periodo delle allergie si riesce in alcuni casi a mitigarne i fastidiosi sintomi.

In commercio esiste sotto diverse forme: spray, estratto secco, tintura madre, compresse, propoli pura, creme, unguenti ma anche preparazioni liquide a base di propoli non alcoliche, queste ultime preparazioni contengono un po’ meno principi attivi ma abbinata con estratti di altre piante officinali si mostrano comunque molto valide e adatte per i bambini potenziando l’effetto preventivo ed immunostimolante.

Tutte queste proprietà fanno della propoli un ottimo rimedio da utilizzare per qualunque tipo di affezione dermatologica e respiratoria.

DOTTORESSA IRENE TORTORA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here